Andiamo a Votare il 17 aprile per il referendum, ma senza ipocrisie, con razionalità e ad occhi aperti!

Cari amici, in merito al referendum del prossimo 17 aprile sulle concessioni petrolifere crediamo come Tradizional Popolari che si debba andare a votare, perché il voto e sicuramente il segno distintivo della sovranità popolare a cui non vogliamo rinunciare, come invece viene indicato dal capo del Governo Italiano, Matteo Renzi il quale invita all’astensione. Ma lasciamo al vostro libero discernimento di decidere per il No o per il Si.

Una considerazione va fatta: in questi giorni abbiamo sentito sproloquiare tanti contro le trivellazioni e lo sfruttamento delle risorse idrocarburiche nazionali in nome di un peloso ecologismo di maniera senza mettere in discussione il modello di società e di sviluppo occidentale figlio della modernità, della logica del profitto e della produzione industriale esasperata. E quindi ci siamo chiesti:

  1. gli italiani sono disposti a lasciare a casa auto, tecnologia ed elettronica pur di salvare il pianeta dalla catastrofe?
  2. Quanto dovremo pagare per mantenere lo stesso identico stile di vita a quei paesi esteri, come la Francia, che ci forniranno lo stesso quantitativo energetico, atteso che le cosiddette fonti rinnovabili non riescono a soddisfare il fabbisogno nazionale, visto che loro ne producono in sovrabbondanza anche con il nucleare che noi abbiamo abbandonato?
  3. Le questioni ambientaliste nascondono forse l’interesse, magari delle regioni e delle loro classi dominanti, in maggioranza a guida di sinistra, a gestire per cosi dire “in house” cioè in proprio la contrattazione con le multinazionali dell’estrazione senza tenere conto degli interessi nazionali generali?
Andiamo a Votare il 17 aprile per il referendum, ma senza ipocrisie, con razionalità e ad occhi aperti!ultima modifica: 2016-04-15T19:39:07+00:00da torreecorona
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento